Cura ut valeas

Home » Uncategorized » Programming Nutrizionale

Programming Nutrizionale

Gli studi epidemiologici di David Barker evidenziarono una significativa correlazione tra peso alla nascita ed elevata incidenza di incidenti vascolari quali infarto miocardico ed ictus.

Alan Lucas raccogliendo  i risultati  dell’indagine retrospettiva di Barker  propose la teoria del «trascinamento metabolico» o programming.

La qualità della nutrizione in alcuni  «periodi sensibili» dello sviluppo sarebbe in grado di modulare il patrimonio genetico «programmando» l’organismo ad una serie di risposte a lunga distanza e ad una costituzione biologica capaci di prevenire o favorire lo sviluppo di patologie cronico-degenerative.

LE ABITUDINI ALIMENTARI DEL PICCOLO     CONDIZIONANO IL DESTINO BIOLOGICO E METABOLICO DELL’ADULTO

Dall’avventura in utero ad epoche di vita successive, appare chiaro il condizionamento dell’ambiente ed in particolare dell’alimentazione, nel determinare  malattie con predisposizione genetica.

Alla luce di tutto ciò educare un bimbo a sapersi scegliere il cibo più sano è importante tanto quanto insegnargli a camminare, leggere e scrivere. Alla famiglie il compito più importante ma in realtà le istituzioni e la comunità intera dovrebbero essere coinvolte seriamente nel tutelare concretamente la salute dei futuri cittadini.

CURA, UT VALEAS!

10253883_590330837729709_9218925724990808218_n


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: